📌Il decreto approvato dal Cdm fissa al 31 ottobre 2021 la scadenza per fare domanda e ottenere gli arretrati (la misura sarà operativa fino al 31 dicembre 2021), concedendo dunque un mese in più di tempo. Questo dovrebbe portare a favorire l’afflusso delle domande per il pagamento dell’assegno unico

Questi sono i requisiti:

👥contribuenti con ISEE fino a 50 mila euro;
presentazione della domanda all’Inps tramite il portale online o tramite CAF e patronati (ad eccezione di chi riceve l’assegno del reddito di cittadinanza: per loro l’assegno unico scatta in automatico).
Si potranno inviare le domande fino alle fine dell’anno: superando il termine del 31 ottobre, però, si perderà il diritto a beneficiare degli arretrati spettanti dal mese di luglio, col pagamento che avverrà dal mese in cui si presenterà l’istanza.
Per eventuali informazioni il nostro studio è a disposizione!
📞0172 60042
📩 info@studiodamilano.com
🚩
 Ci trovi a Fossano Via Mazzini 11
🌐 www.studiodamilano.com
Questo sito web fa uso di cookie, anche di terze parti, utili a migliorare l’esperienza di navigazione in base alle tue preferenze. Per poter continuare la navigazione è necessario il tuo esplicito consenso al loro utilizzo da parte del sito premendo il pulsante “Accetta". In alternativa, visita la pagina dell’informativa estesa per scoprire come negare il consenso all’installazione di qualunque cookie.

Accedi

Registrati

Password dimenticata

Job Quick Search

Condividi